I TUOI CONSULENTI DI FIDUCIA

Safari Car

FIAT – ABARTH – LANCIA – ALFA ROMEO – JEEP – CITROEN – PEUGEOT – TOYOTA – SUZUKI – MG – SYM – UNIPOL – PRIMA.IT

Zona industriale di Faggiano, Contrada Baronia, Faggiano – TA –

Lun-Ven: 09.30-13.00 + 16.30-19.30 – Sab: 09.30-13.00

099.591.60.65 – 320.90.87.681

Soddisfatti o Rimborsati

Concessionaria auto taranto fiat 500

Benvenuto!

Clicca sul pulsante per chattare con un consulente.

LE GUIDE PRATICHE

Acquisto auto con legge 104

Il vademecum per acquistare l’auto con l’agevolazione fiscale sull’iva al 4% anzichè il 22%

Tutto quello che devi sapere per usufruire dell’agevolazione fiscale dell’iva al 4% per i disabili (anzichè il 22%) su veicoli nuovi e usati.

Acquisto Auto legge 104: Come acquistare un’auto con la legge 104/92 per avere l’agevolazione fiscale sull’iva al 4% anzichè del 22%?

È possibile usufruire dell’agevolazione fiscale sull’iva tramite legge 104, vediamo nello specifico cosa occorre: Dobbiamo anzitutto rispettare 3 criteri “base” filtranti, è necessario avere:

  1. Legge 104/92 Articolo 3
  2. Comma 1
  3. Comma 3 (certifica la situazione di gravità)

ATTENZIONE:
I DUE COMMI DEVONO ESSERE PRESENTI CONTEMPORANEAMENTE (salvo casi particolari)

faq sconto legge 104 auto
Quanto risparmio con l’iva al 4?

Dipende: Essendo un calcolo in percentuale è necessario fare un calcolo con l’imponibile (scorporo dell’iva al 22%) e poi aggiungerci il 4%.

Esempio: Per una Vettura da 10.000 euro con iva al 22% il calcolo deve essere così

10.000 / 1.22 = 8.200 (circa) – scorporo dell’iva al 22% –

8.200 * 1.04 = 8.525 (circa) – calcolo dell’iva al 4% –

Questo è un esempio “di scuola”, la cosa può essere un po’ più complessa quando si ha a che fare con costi come quelli della messa su strada, spese di agenzia e notaio (poichè alcuni costi sono “fuori campo iva” oppure non riconducibili con iva agevolata).

Posso intestare la vettura con iva al 4 ad un’altra persona?

No, categoricamente non è possibile, a meno che la persona che intesti la vettura è chi ha il carico fiscale del disabile.

Un disabile puo avere due auto intestate?

Sì, ma solo una può essere acquistata con l’agevolazione fiscale sull’iva al 4% per i disabili stessi.

Come si fa per l’intestazione auto interdetto?

L’interdizione legale per un disabile (es. disabile psichico) non è un problema, l’auto può comunque usufruire dell’agevolazione fiscale del 4%, concluderà il contratto chi ha, quindi, il potere legale di firma con espressa autorizzazione del giudice.

Si può intestare l’auto a disabile senza patente?

Sì, ovviamente è possibile usufuire dell’agevolazione fiscale dell’iva al 4% per il disabile senza patente che necessita di essere trasportato.

Il disabile deve pagare l’IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione?)

Solo in alcune circostanze.

Come posso chiedere il rimborso dell’IPT?

È possibile chiedere il rimborso dell’ipt per l’agevolazione fiscale sui disabili compilando il modulo presente sul sito ACI.

Che tipo di veicolo posso acquistare usufruendo dell’agevolazione fiscale con iva 4% per i disabili?

È possibile l’acquisto di autovetture sia nuove che usate con cilindrata:

  1. 2.000 centimetri cubici, se con motore a benzina o ibrido
  2. 2.800 centimetri cubici, se con motore diesel o ibrid
  3. Potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico.
Auto acquistata con legge 104 e decesso del disabile: cosa succede?

La vettura che ha usufruito dell’agevolazione fiscale del 4% sull’iva che viene ereditata (o venduta dagli eredi) non deve pagare integrazioni iva. È però necessario procedere con l’accettazione dell’eredità con i classici costi connessi.

Ho il 100% di invalidità, ho diritto automaticamente all’agevolazione fiscale del 4%

Non necessariamente, è sempre indispensabile valutare la documentazione.

L’Iva ridotta al 4% è applicabile anche:
i) all’acquisto contestuale di optional
ii) alle prestazioni di adattamento di veicoli non adattati, già posseduti dal disabile (e anche se superiori ai citati limiti di cilindrata)
iii) alle cessioni di strumenti e accessori utilizzati per l’adattamento.

documenti acquisto auto iva 4
!
[dsm_icon_list _builder_version=”4.20.4″ _module_preset=”default” theme_builder_area=”post_content” hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″][dsm_icon_list_child _builder_version=”4.20.4″ _module_preset=”default” theme_builder_area=”post_content” text=”Documenti di identità” font_icon=”$||divi||400″ use_tooltip=”on” hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″]

Carta d’identità, Tessera sanitaria, Patente – tutti in corso di validità –

[/dsm_icon_list_child][dsm_icon_list_child _builder_version=”4.20.4″ _module_preset=”default” theme_builder_area=”post_content” text=”Certificazione medica” font_icon=”$||divi||400″ hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″][/dsm_icon_list_child][dsm_icon_list_child _builder_version=”4.20.4″ _module_preset=”default” theme_builder_area=”post_content” text=”Dichiarazione sostitutiva di atto notorio” font_icon=”$||divi||400″ use_tooltip=”on” hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″]

Attestante che nel quadriannio anteriore alla data di acquisto non è stato acquistato un analogo veicolo agevolato

[/dsm_icon_list_child][/dsm_icon_list]

Documenti acquisto auto iva 4%: quali sono i documenti necessari per acquistare un’auto con l’iva agevolata?
  • DOCUMENTI DI IDENTITÀ (in corso di validità)

  • CERTIFICAZIONE MEDICA

  • DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

    Attestante che nel quadriannio anteriore alla data di acquisto non è stato acquistato un analogo veicolo agevolato

ATTENZONE: Circa la certificazione medica:

DISABILI CON RIDOTTE O IMPEDITE CAPACITÀ MOTORIE:
Per i disabili con ridotte o impedite capacità motorie è necessario che nella certificazione sia espressamente indicata la natura motoria della disabilità.

L’invalidità/handicap può essere certificata anche con verbali di altre Commissioni mediche pubbliche (per lavoro, di guerra, ecc.) diverse dalla Commissione ASL prevista dalla L. 104/1992. o

DISABILI CON GRAVE LIMITAZIONE DELLA CAPACITÀ DI DEAMBULAZIONE o AMPUTATI:
Per i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o pluriamputati è necessario che nella certificazione sia riconosciuta la situazione di accertata gravità.

Le menomazioni devono avere carattere permanente e non transitorio.

L’invalidità/handicap deve essere certificata da una Commissione medica pubblica; può essere rilasciata da una Commissione diversa solamente in caso di perdita di entrambi gli arti superiori (risoluzione n. 8 Agenzia delle Entrate del 25/01/2007).

DISABILI PSICHICI o MENTALI:
Per i disabili psichici o mentali è necessario che nella certificazione sia riconosciuta la situazione di accertata gravità tale da aver determinato il riconoscimento del diritto alla indennità di accompagnamento. L’invalidità deve essere certificata da una Commissione medica pubblica.

DISABILI CIECHI o SORDI:
Per i disabili ciechi o sordi l’invalidità/handicap può essere certificata anche con verbali di altre Commissioni mediche pubbliche (per lavoro, di guerra, ecc.) diverse dalla Commissione ASL prevista dalla L. 104/1992.

In aggiunta ai documenti sopra menzionati occorre presentare:

• Copia del certificato di attribuzione dell’indennità di accompagnamento, nel caso di disabilità psichica o mentale.

• Copia del certificato di cancellazione del veicolo rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico, nel caso in cui entro il quadriennio si sia già beneficiato dell’agevolazione per un altro veicolo.

• Per i titolari di patente di guida, copia del foglio rosa “speciale” (occorre conseguire la patente speciale entro un anno dall’acquisto) o copia della patente speciale, da cui risultino gli adattamenti di guida prescritti dalla competente Commissione Medica Locale per le patenti di guida (CML), compreso il solo cambio automatico (o frizione automatica) di serie.
E’ consigliabile presentare anche copia del foglio blu rilasciato dalla stessa CML nel corso dell’ultima visita medica.

• Copia della prescrizione della Commissione Medica Locale, nel caso di veicoli dotati di solo cambio automatico.

• Copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile è fiscalmente a carico dell’intestatario del veicolo, nel caso di veicolo non intestato al disabile.

Per le prestazioni per l’adattamento di veicoli e per le cessioni di pezzi, parti staccate ed accessori montati sui veicoli destinati ai portatori di handicap occorre integrare la documentazione sopra elencata con:

• Autodichiarazione in cui l’acquirente specifica che l’invalidità comporta ridotte o impedite capacità motorie permanenti e, se ricorre il caso, che il disabile è fiscalmente a carico dell’acquirente o del committente.

MODULI UTILI:

Modulo dichiarazione di acquisto auto con aliquota iva agevolata.

Modulo di dichiarazione di acquisto auto adattata con aliquota agevolata.

REQUISITO MEDICO LEGALE BENEFICIO VERBALE
Invalidità con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (Dpr n. 495/1922 – art. 381) non vedenti(art. 12 Dpr n. 503/1996) contrassegno invalidi invalidità civile/ handicap/disabilità/cecità/ sordità
Handicap con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (art. 8 legge n. 449/1997) benefici per veicoli con adattamento handicap
Handicap psichico o mentale di gravità tale da avere determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (art. 30, comma 7, legge n. 388/2000) benefici per veicoli senza adattamento invalidità civile
Invalidità con grave limitazione della capacità di deambulazione o pluriamputazione (art. 30, comma 7, legge 388/2000) benefici per veicoli senza adattamento invalidità civile/ handicap/ disabilità
Non vedenti (art. 50 della legge 342/2000) benefici per veicoli senza adattamento invalidità civile/ handicap/ disabilità/cecità
Sordità (art. 50 della legge 342/2000) benefici per veicoli senza adattamento sordit

Dunque, per ottenere i benefici è necessario che siano presenti queste voci fiscali ed è essenziale che ne sia stata fatta esplicita richiesta (che il curatore legale abbia fatto esplicita richiesta!)

VOCI FISCALI L’INPS prevede obbligatoriamente la possibilità di inserire nelle CERTIFICAZIONI le “VOCI FISCALI” che danno diritto alle agevolazioni.
A È affetto da handicap psichico o mentale di gravità tale da avere determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (art. 30, comma 7 della legge 388/200)
B È invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o effetto da pluriamputazioni (art. 30, comma 7 della legge 388/2000)
C È portatore di handicap con ridotto o impedite capacità motorie permanenti (art.8 della legge n.449/1997)
D* È invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (art. 381 del DPR 495/1992)
E Cieco con residuo visivo non superiore ad 1/20 in entrambi gli occhi con eventuale correzione (L.382/70 e 508/88)
F Cieco assoluto (L.382/70 e 508/88)
G Soggetto con residuo visivo non superiore ad 1/10 nell’occhio migliore con idonee correzioni e/o residuo perimetrico binoculare inferiore al 30% indipendentemente dall’cutezza visiva centrale (Art.4 L.138/2001)
H Sordo (L.381/70, 508/88 e 95/06)
*ATTENZIONE: LA VOCE “D” se non combinata con altre voci fiscali non dà alcun diritto alle agevolazioni in quanto dà diritto solamente al contrassegno di libera circolazione ai sensi del regolamento del codice della strada e non è riconducibile a nessuna voce fiscale.

Questo articolo è un vademecum informativo, non è da considerarsi contrattuale nè legale.

Legge 104 acquisto auto

ALTRE DOMANDE? SCRIVICI

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.